Condizioni generali di pagamento e di consegna

1. Fondamenti contrattuali offerta
(1) Ogni contratto si basa sulle nostre seguenti condizioni di pagamento e di consegna. Sono escluse le condizioni commerciali generali dell’acquirente. Eventuali restrizioni accessorie e modifiche contrattuali acquistano efficacia solo in seguito a nostra conferma scritta.
(2) Le nostre offerte non sono impegnative.
(3) Le prove e i modelli restano di nostra proprietà.

2. Prezzi
(1) Salvo diversi accordi, si applicano i prezzi delle consegne porto franco destino a condizione che il carico sia pieno (max. peso totale consentito). In caso di carico inferiore, l’acquirente si fa carico del supplemento di nolo in base alle tariffe spedizioni in vigore.
(2) Le spese accessorie (depositi bancari, interessi sui depositi, spese di controstallia, supplementi per secca, spese di collegamento e di pesatura, spese di trasporto), costi d’imballaggio, canoni di locazione e spese di utilizzo del materiale d’imballaggio (botti, sacchi, scatole, pallet, contenitori ferroviari, ecc…) e i costi per il reso del materiale d’imballaggio sono a carico dell’acquirente.
(3) I prezzi si basano sui costi di trasporto, tassi di cambio, costi di gestione, contratti collettivi e prezzi dei materiali in vigore alla data della presentazione dell’offerta. Ci riserviamo il diritto di conformare i prezzi agli aumenti dei costi sostenuti in caso di contratti con un tempo di consegna superiore a otto settimane, indipendentemente dall’offerta e conferma d’ordine. Se l’aumento è pari a oltre il 5% del prezzo concordato, il cliente ha diritto di recesso.

3. Pagamenti e compensazione
(1) Richiediamo pagamenti alla consegna e alla ricezione della fattura. Inoltre, i crediti devono essere scontati in base ai termini di pagamento.
(2) L’accettazione di cambiali, che non rientra tra i nostri obblighi, avviene pro solvendo. L’acquirente si assume le spese di sconto e riscossione
(3) In caso di mancato pagamento da parte dell’acquirente, abbiamo il diritto, fatta salva l’affermazione di ulteriori richieste, di richiedere interessi di mora pari all’8% superiore al rispettivo tasso di interesse di base. Gli ordini sono fondamentalmente vincolanti. Se, dopo la conclusione del contratto, risulta che le condizioni di credito dell’acquirente non sono adatte per la concessione di prestiti e per le condizioni di pagamento, abbiamo il diritto di richiedere, a nostra discrezione, il pagamento anticipato o la cauzione per crediti dovuti e non dovuti da tutti i contratti e rifiutare di adempiere finché non avremmo ottenuto il pagamento anticipato o il deposito cauzionale. In caso di ritardo del pagamento anticipato o del deposito cauzionale, possiamo recedere dal contratto o richiedere un risarcimento danni per mancato rispetto del contratto.
(4) La compensazione è consentita solo con alcune contro pretese da noi non contestate o stabilite legalmente.

4. Luogo di adempimento, trasferimento rischi e assicurazione sul trasporto
(1) Il luogo di adempimento è la nostra sede (incaricato della spedizione) o – qualora le merci siano inviate direttamente all’acquirente dai nostri fornitori – la sede del nostro fornitore (società di vendita per corrispondenza).
(2) Il rischio di perdita accidentale della merce acquistata passa all’acquirente, non appena questa viene caricata (incaricato della spedizione) o alla persona o all’ente designato per la spedizione (società di vendita per corrispondenza), fatto salvo un qualsiasi farsi carico di costi di trasporto da parte nostra.
(3) Su richiesta dell’acquirente sarà stipulata a sue spese un’assicurazione di trasporto alle normali condizioni di mercato, salvo se i nostri fornitori non abbiano già stipulato un’assicurazione di trasporto.

5. Consegna
(1) Se la consegna viene effettuata in un luogo diverso dal luogo concordato, l’acquirente dovrà farsi carico dei costi aggiuntivi associati alla consegna.
(2) Per la consegna in un cantiere, è richiesta una strada di accesso, che possa essere percorsa con un camion di 38 o 45 tonnellate. Se tale strada di accesso non è disponibile o non è percorribile, l’acquirente deve farsi carico dei costi aggiuntivi derivanti.

6. Accettazione
(1) Al momento dell’acquisto su richiesta, l’acquirente è tenuto, in maniera tempestiva, ovvero almeno 72 ore prima, a dichiarare la richiesta della quantità parziale concordata.
(2) In caso di violazione dell’obbligo dell’acquirente di richiedere o in caso di un ritardo di consegna su richiesta dell’acquirente, saremo autorizzati, fatti salvi gli ulteriori diritti e doveri delle parti contraenti e salvo prova di maggiori spese aggiuntive, a chiedere all’acquirente le spese di magazzino standard e locali.
(3) In caso di rifiuto ingiustificato dell’accettazione, l’acquirente si fa carico dei costi aggiuntivi che ne derivano ed è quindi in mora di accettazione.

7. Riserva di proprietà
(1) Le merci consegnate rimangono di nostra proprietà fino al completo pagamento di tutti i nostri crediti derivanti dal rapporto commerciale con l’acquirente. Qualsiasi accesso da parte di terzi alle merci soggette a riserva di proprietà deve essere notificato dall’acquirente senza ulteriore avviso e senza ritardo.
(2) L’acquirente ha il diritto di rivendere le merci soggette a riserva di proprietà nell’ambito di una corretta transazione commerciale. In questo caso, egli ci cede in anticipo la richiesta di compenso rivolta al suo partner contrattuale pari al valore di fattura dei beni riservati.
(3) Il trattamento di beni riservati a un prodotto rinnovato avviene per noi tramite l’acquirente. In caso di trattamento di beni riservati di proprietà di terzi, acquisiamo la comproprietà del nuovo oggetto in rapporto al valore dei nostri beni riservati al valore dei beni di terzi al momento del trattamento.
(4) Se i beni riservati di nostra comproprietà sono rivenduti, l’acquirente cede in anticipo la sua richiesta di rivendita per l’ammontare corrispondente alla quota della comproprietà.
(5) Se perdiamo la proprietà dei beni riservati tramite il trattamento, connessione o miscelazione da parte dell’acquirente, quest’ultimo ci cede in anticipo le sue rivendicazioni verso terzi in relazione al trattamento, connessione o miscelazione per la parte che corrisponde al valore dei nostri beni riservati solo per il valore dei beni di nostra comproprietà, al momento della connessione, della miscelazione o del trattamento.
(6) Nella misura in cui le rivendicazioni sono cedute, noi accettiamo la cessione. Siamo autorizzati a fatturare direttamente alle parti contraenti o ai debitori dell’acquirente, se l’acquirente non adempie regolarmente al suo obbligo di pagamento. L’acquirente è tenuto a fornirci su richiesta le informazioni necessarie per la fatturazione diretta e ad informare i suoi partner contrattuali della fatturazione e a collaborare con noi per la fatturazione diretta.

8. Garanzia difetti
(1) Il cliente o l’acquirente è tenuto a controllare quantità e condizioni della merce consegnata subito dopo la ricezione. Difetti di materiale, danni dovuti al trasporto o quantità mancanti devono essere segnalate telefonicamente il giorno della ricezione e confermate per iscritto entro 8 giorni con documentazione fotografica.
(2) Gli imprenditori devono comunicare immediatamente i difetti evidenti in ogni caso prima di ulteriori trattamenti o installazioni per iscritto con documentazione fotografica. Altrimenti è esclusa l’affermazione della richiesta di garanzia.
(3) I reclami relativi a difetti nascosti non possono essere più accettati dopo 6 settimane. Ulteriori richieste di garanzia, in particolare richieste di risarcimento per danni diretti o indiretti, sono espressamente escluse. Allo stesso modo altre richieste di risarcimento di qualsiasi tipo. Il diritto dell’acquirente alla notifica di difetti scade entro un mese dal rifiuto scritto del reclamo da parte del venditore. La nostra garanzia per i difetti è limitata in ogni caso all’obbligo di garanzia dei nostri fornitori.
(4) Quando vengono consegnati articoli in pietra naturale, le venature, i cambiamenti, le inclusioni e le fluttuazioni di colore, struttura e consistenza sono specifiche del materiale e quindi non rappresentano un difetto dell’oggetto acquistato. In caso di fornitura di materiale usato o gesso sfuso, sono ammesse percentuali di sporcizia fino al 6% senza perdite di peso.
(5) Se la merce consegnata è difettosa, possiamo prima di tutto scegliere se fornire prestazioni supplementari eliminando il difetto (rettifica) o consegnando un prodotto privo di difetti (consegna sostitutiva).Il nostro diritto di rifiutare prestazioni supplementari, secondo condizioni di legge, rimane inalterato.
(6) Siamo autorizzati a far dipendere la prestazione supplementare dovuta dal fatto che l’acquirente paghi il prezzo d’acquisto dovuto. L’acquirente ha tuttavia il diritto di trattenere una parte del prezzo d’acquisto calcolata in relazione al difetto.
(7) L’acquirente ha il tempo e l’opportunità necessari per fornirci la prestazione supplementare dovuta, in particolare per consegnare la merce rifiutata ai fini di controllo. In caso di consegna sostitutiva, l’acquirente deve restituire l’articolo difettoso in base alle normative vigenti. La prestazione supplementare non include la rimozione dell’articolo difettoso né la re installazione se in origine non eravamo obbligati al montaggio.
(8) Le spese necessarie ai fini dei controlli e delle prestazioni supplementari, in particolare i costi di trasporto, viaggio, lavorazione e materiale (non:costi di smantellamento e di installazione), sono a nostro carico, se esiste realmente un difetto. Se, tuttavia, una richiesta di rimozione del difetto dell’acquirente risulta ingiustificata, potremmo chiedere un risarcimento per eventuali spese sostenute dall’acquirente.
(9) Se la prestazione supplementare non ha esito positivo, il cliente può, a sua discrezione, richiedere una riduzione della retribuzione, l’annullamento del contratto o il risarcimento dei danni in luogo della prestazione.
(10) Nella misura in cui l’articolo consegnato, in particolare gli articoli in pietra naturale, presenta difetti dovuti a un uso improprio da parte dell’acquirente o di terzi, è esclusa la responsabilità del venditore per tali difetti. Salvo accordi speciali tra il venditore e l’acquirente, si può presumere che l’articolo consegnato sarà utilizzato in conformità con il suo uso abituale. Se gli acquirenti intendono farne un uso diverso da questo utilizzo medio, il venditore dovrà esserne informato.

9. Ritardo nella consegna, diritto di recesso, limitazione di responsabilità
(1) Se il venditore ritarda la consegna più di14 giorni lavorativi, l’acquirente può richiedere il risarcimento dei danni in luogo della prestazione o recedere dal contratto previa notifica scritta anticipata al venditore di tale conseguenza entro un ragionevole periodo di tempo.
(2) La richiesta di risarcimento dell’acquirente per ritardata consegna è limitata al 5% del valore netto di acquisto della consegna dovuta, ma è almeno pari alla copertura commerciale del venditore per la sua assicurazione di responsabilità commerciale. Le parti possono concordare contrattualmente l’importo della copertura da pagare.
(3) Rispetto alla disposizione di cui al paragrafo 1, il ritardo pertinente è più breve o più lungo, se ciò è espressamente concordato dalle parti al momento della conclusione del contratto.
(4) Se acconsentiamo espressamente alla cancellazione di un ordine vincolante, l’acquirente dovrà corrispondere a noi il 10% del valore dell’ordine, anche se non lo ripetiamo espressamente al momento della cancellazione, a meno che l’acquirente non abbia effettuato recesso dal contratto senza il nostro consenso o possa dimostrare che il nostro danno a seguito della cancellazione era inferiore.

10. Altre responsabilità
(1) Salvo diversa indicazione nelle presenti CG (condizioni generali), comprese le seguenti disposizioni, saremo responsabili in caso di violazione degli obblighi contrattuali e non contrattuali in conformità con le pertinenti disposizioni di legge.
(2) Noi saremo responsabili dei danni – per qualsiasi motivo legale – in caso di dolo e colpa grave. Per semplice negligenza siamo responsabili solo
a) per danni derivanti da lesioni mortali, corporali o di salute,
b) per danni derivanti dalla violazione di un obbligo contrattuale essenziale (obbligo il cui adempimento rende possibile la corretta esecuzione del contratto in primo luogo e sull’osservanza del quale il partner contrattuale fa regolarmente affidamento e su cui può contare); tuttavia, in questo caso, la nostra responsabilità è limitata al risarcimento per danni prevedibili e tipici.
(3) Le limitazioni di responsabilità derivanti dal paragrafo 2 non si applicano se nascondiamo fraudolentemente un difetto o abbiamo assunto una garanzia per la qualità delle merci. Lo stesso vale per le rivendicazioni dell’acquirente ai sensi della legge sulla responsabilità del prodotto.
(4) A causa di una violazione del dovere che non consiste in un difetto, l’acquirente può solo recedere o rescindere il contratto se siamo responsabili della violazione del dovere. È escluso un diritto di recesso gratuito dell’acquirente. Per inciso, si applicano i requisiti legali e le conseguenze legali.

11. Prescrizione
(1) Il periodo di prescrizione generale per reclami basati su difetti materiali e difetti di proprietà è pari a un anno dalla consegna. Nella misura in cui è stata concordata un’accettazione, il periodo di prescrizione inizia con l’accettazione.
(2) Se tuttavia la merce è una costruzione o una cosa che è stata utilizzata per un edificio in conformità con il suo uso abituale e ha causato la sua difettosità (materiale da costruzione), il periodo di prescrizione è pari a 5 anni dalla data di consegna in conformità con le disposizioni di legge. Restano inoltre inalterate le disposizioni legali speciali per le reali richieste di rimborso di terzi, in caso di un comportamento fraudolento del venditore e per reclami nel ricorso del fornitore in caso di consegna finale a un consumatore.
(3) I suddetti termini di prescrizione del diritto d’acquisto si applicano anche alle richieste di risarcimento danni, contrattuali e non, da parte dell’acquirente, che si basano su un difetto dei prodotti, a meno che l’applicazione del periodo di prescrizione legale regolare porti a una prescrizione più breve nel singolo caso. I termini di prescrizione della legge sulla responsabilità del prodotto rimangono in ogni caso inalterati. In caso contrario, le richieste di risarcimento dell’acquirente sono regolate esclusivamente dai termini di prescrizione previsti dalla legge.

12. Foro competente
Si applicano le leggi della Repubblica Italiana. Per tutte le controversie derivanti dal rapporto contrattuale, se l’acquirente è un imprenditore, una persona giuridica di diritto pubblico o un fondo speciale di diritto pubblico, l’azione deve essere portata davanti al tribunale competente per la nostra sede o per la filiale che effettua la consegna. Abbiamo anche il diritto di intentare un’azione presso la sede dell’acquirente.

13. Rifiuto di prestazione di servizi
Il cliente o l’acquirente non può rifiutare i suoi servizi per eventuali domande riconvenzionali o trattenerli o compensarli con domande riconvenzionali, salvo se tali domande riconvenzionali siano state accettate dal contraente o stabilite da un tribunale.

14. Forza maggiore
Se ci viene impedito di adempiere ai nostri obblighi dal verificarsi di circostanze eccezionali imprevedibili che non siamo stati in grado di evitare, nonostante la ragionevole cura che può essere prestata nelle circostanze del caso, in fabbrica o presso un subappaltatore, ad es. interruzione operativa, intervento ufficiale, ritardo nella consegna di materie prime e materiali da costruzione essenziali, difficoltà di approvvigionamento energetico, il periodo di consegna deve essere esteso in misura ragionevole se la consegna o il servizio non è impossibile. Se, a causa delle suddette circostanze, la consegna o l’opzione di prestazione diventa impossibile, siamo esenti dall’obbligo di esecuzione. Anche in caso di sciopero e blocco, se la consegna o la prestazione non è impossibile, il periodo di consegna viene esteso in misura adeguata. Se la consegna o il servizio diventa impossibile, saremo esenti dall’obbligo di esecuzione. Se nei casi succitati si estende il tempo di consegna o siamo liberati dall’obbligo di consegna, decadono quindi le richieste di risarcimento derivatene e i diritti di recesso dell’acquirente. Tuttavia, la nostra azienda può solo appellarsi alle circostanze qui citate se l’acquirente viene tempestivamente informato. Se ciò viene da noi omesso, le conseguenze legali che ci favoriscono non si verificano.

15. Efficacia
Qualora le singole disposizioni di queste condizioni fossero o diventassero annullabili o nulle, la validità giuridica delle restanti disposizioni rimarrebbe inalterata. Tuttavia, le parti contraenti sono obbligate a concordare una disposizione efficace, che si avvicini il più possibile al nulla o alla disposizione inefficace, che corrisponde all’interesse economico.

Condizioni d’acquisto

1. Generali
Per i nostri ordini, si applicano esclusivamente le seguenti condizioni del fornitore, che si discostano o integrano le seguenti condizioni, non sono per noi vincolanti, anche se non ci opponiamo espressamente; o se il fornitore indica di voler consegnare solo alle sue condizioni. Le deroghe alle nostre condizioni richiedono il nostro espresso consenso scritto. La conferma o l’esecuzione del nostro ordine vale come accettazione di queste condizioni.

2. Ordine, Conferma d’ordine
Gli ordini e le conferme degli ordini devono essere in forma scritta per essere efficaci. Gli accordi verbali sono validi solo se confermati per iscritto. Le quantità sono stimate approssimativamente. Le deroghe al nostro danno non danno diritto a una modifica del prezzo. Le consegne non effettuate sulla base di un ordine scritto sono considerate non richieste e sono disponibili per il fornitore anche senza alcuna notifica speciale.

3. Prezzi
Salvo patto contrario, i prezzi concordati si applicano in porto franco destino o al luogo di ricevimento da noi specificato. Sono prezzi fissi. Se i prezzi sono menzionati per la prima volta nella conferma d’ordine del fornitore o se i prezzi si discostano dal nostro ordine in base alla conferma d’ordine, questi prezzi saranno ritenuti accettati e il contratto concluso se confermato da noi per iscritto. Dobbiamo essere informati tempestivamente degli aumenti di prezzo, se il fornitore si aspetta ordini di follow-up da parte nostra. Possono essere accettati se la consegna viene effettuata per determinati contratti di costruzione o consegna del lavoro da noi conclusi e tuttavia non siamo obbligati a farlo, se sarà possibile rimborsare il cliente. Gli aumenti di prezzo entro quattro mesi dalla data dell’ordine non sono consentiti.

4. Trasporto, cessione del rischio
Le consegne vengono effettuate a spese del fornitore, a titolo gratuito, all’indirizzo di spedizione da noi specificato. Il rischio passa a noi solo con l’accettazione all’indirizzo di spedizione.

5. Tempi di consegna, Recesso
I tempi di consegna concordati sono vincolanti. Richieste precise sono eseguite tramite la relativa direzione dei lavori. Se si sono verificati o sono previsti ritardi di consegna o della sua preparazione, il fornitore è tenuto ad avvisarci tempestivamente. Se al fornitore viene impedito di adempiere ai suoi obblighi senza sua propria colpa, il periodo di consegna può essere ragionevolmente esteso di comune accordo con noi. In caso di inadempienza del fornitore, il che si verifica automaticamente al superamento della scadenza concordata, abbiamo diritto senza deroga a nostra scelta a richiedere una penale contrattuale pari all’1/2% del valore dell’ordine per ogni settimana o parte di essa dal termine di consegna, ma non oltre il 5%, fatte salve ulteriori richieste di risarcimento danni. Inoltre, possiamo ritardare la consegna stessa o recedere dal contratto. Eventi di forza maggiore, interruzione delle operazioni o altri eventi che portano a una restrizione o sospensione della nostra attività, parte dell’attività o della nostra attività sul cantiere, per il quale è previsto l’acquisto, ci autorizzano a rinviare l’adempimento del nostro obbligo di accettazione. In questi casi, le richieste di risarcimento nei nostri confronti sono escluse. Ci impegniamo nei casi di questo tipo ad informare tempestivamente e senza indugio il fornitore e a comunicargli la nostra decisione di rinviare l’obbligo di accettazione o di recedere dal contratto. Le violazioni dei termini di consegna sopra indicati comportano il rifiuto di prestazione da parte nostra (rifiuto di pagamento) e annullano l’obbligo di accettazione.

6. Bolla di consegna, notifiche di consegna
Per tutte le consegne, deve essere rilasciata una bolla di accompagnamento numerata al momento della consegna e firmata dal nostro incaricato. La bolla di consegna deve contenere una descrizione precisa dei contenuti in base a quantità, dimensioni, pesi e così via. In caso di diminuzione della quantità in kg, la quantità esatta del carico deve essere annotata sulla bolla di consegna. Per l’accettazione in tonnellate, la nota di pesatura deve essere allegata alla bolla di consegna. La bolla di consegna e la nota di pesatura per i materiali da costruzione devono essere sempre consegnate in duplice copia. Per i servizi di trasporto, sono decisivi solo i tempi operativi reali senza arrivo né partenza. Le interruzioni tariffarie durante l’orario di lavoro e i tempi di attesa, che non sono riconducibili a colpe nostre, non saranno retribuite.

7. Fatture
Le fatture devono essere presentate tempestivamente dopo la consegna in conformità con le condizioni di cui alla Sezione 6 in quadruplice copia indicando il numero d’ordine. Per ogni ordine è richiesta una fattura separata. Per consegne e prestazioni eseguite in un mese, la fattura deve essere emessa al massimo entro il 5 del mese successivo. Per le fatture che non sono state ricevute entro il quinto giorno dalla fine del mese di consegna, viene da noi considerato come giorno di ricezione il 20 del mese di ricezione della fattura. Il calcolo si basa su quantità, ore, dimensioni, contenuti e unità da noi determinate.

8. Garanzia difetti
I materiali devono essere conformi alle direttive, ai regolamenti e alle norme DIN come di volta in volta modificate. Eventuali costi da noi sostenuti a causa di ammortamenti, indagini, reclami per difetti da parte del cliente a noi rivolti vanno interamente a carico del cliente e possono essere da noi valutati a compensazione dei suoi crediti. Salvo diverso accordo da parte nostra, il periodo di garanzia del fornitore è di 12 mesi dal trasferimento del rischio. Possiamo far valere reclami per consegne difettose entro un mese dall’accettazione della consegna. Per difetti non identificabili dall’esterno e quelli che si manifestano solo dopo il trattamento o l’accettazione della consegna, il periodo di garanzia decorre dalla identificazione del difetto. Scade solo quando i reclami di terzi nei nostri confronti sono scaduti in base ai contratti di consegna del lavoro o ai contratti di costruzione con noi stipulati.

9. Pagamento
Il pagamento viene effettuato a nostra discrezione, se non è stato concordato espressamente nulla di diverso, entro 14 giorni al 3% dei 30 giorni con sconto del 2% o entro 90 giorni dal ricevimento della fattura. La data di spedizione (timbro postale) del mezzo di pagamento è considerata la data del pagamento.

10. Luogo di adempimento
Per tutti i diritti e le responsabilità derivanti da questa attività, il luogo di esecuzione è la nostra sede di affari e il foro competente il tribunale responsabile della nostra sede commerciale. Si applica la legge italiana.